• Italiano

La ripresa del dopo-pandemia e le politiche di incentivazione fiscale stanno mettendo sotto pressione l’intero comparto delle forniture di materiali per l’edilizia.

La concorrenza da parte delle imprese ben strutturate nella produzione e nella distribuzione di questi fondamentali componenti suggerisce che è arrivato il momento di cambiare anche nella scelta di una soluzione gestionale all’altezza dei tempi.

In questo senso, Microsoft Dynamics 365 Business Central, insieme alle applicazioni della galassia Microsoft 365, è la scelta più azzeccata, che offre tutte le garanzie di flessibilità, scalabilità e integrazione dei dati necessarie per una gestione ottimale e automatizzata dei processi interni.

Scalabilità e usabilità “any device”

Oltre alla completezza sul piano funzionale, la grande forza della proposta di NAV-lab e della sua soluzione Tempo Zero Cloud per Business Central è proprio la tecnologia del cloud computing. Come abbiamo visto in precedenza, i vantaggi del cloud si fanno sentire soprattutto a livello di scalabilità e usabilità. Che cosa vuol dire? Per prima cosa una applicazione in cloud è sempre ottimizzata in funzione del numero di utilizzatori, che possono crescere o diminuire a piacere, in base alle esigenze e alla capacità dell’azienda. Il fatto che la piattaforma ERP Microsoft e le estensioni sviluppate da NAV-lab appositamente per questa architettura siano erogate via Web, implica poi che tutte le funzioni siano accessibili in qualsiasi momento, da qualsiasi dispositivo connesso a Internet, e siano continuamente aggiornate.

Cloud, la sicurezza è intrinseca

Tutto questo ha enormi implicazioni per la sicurezza intrinseca che il cloud offre ai suoi utenti. Quando si tratta di proteggere i propri dati e le applicazioni dagli attacchi degli hacker e del cosiddetto ransomware, i virus aggressivi che prendono le vostre informazioni digitali in ostaggio chiudendole in una gabbia cifrata e pretendendo denaro in cambio della chiave, il cloud oggi è l’ambiente più sicuro. Intere squadre di esperti di Microsoft verificano che le infrastrutture in cloud siano costantemente protette da barriere antivirus e da severe politiche di sicurezza. Pochissime aziende, soprattutto nel comparto delle PMI, potrebbe disporre di mezzi e conoscenze altrettanto efficaci.

Uno scudo imbattibile

In un periodo di grande affermazione delle modalità di lavoro smart e remotizzate, la sicurezza del cloud di Microsoft Azure, la “casa” delle soluzioni Microsoft 365, è il presupposto fondamentale per la buona gestione degli affari e la salvaguardia dei dati più sensibili. Anche con gli utilizzatori più “distratti”. La minaccia degli attacchi informatici è un rischio molto concreto e gli hacker non fanno differenze tra bersagli grandi e piccoli. Gli esiti di un blocco anche parziale delle attività dovuto alle necessarie operazioni di ripristino di server troppo vulnerabili, possono significare una crisi irreversibile per una azienda di piccole dimensioni. E lo scudo del cloud si estende dove una soluzione di sicurezza tradizionale, difficile da configurare e mantenere in perfetta efficienza, non può arrivare.

Qualità sotto controllo

Il miglioramento continuo, come abbiamo visto, è un altro punto di forza degli applicativi in cloud. Tempo Zero Cloud è una soluzione che da questo punto di vista cresce insieme alla comunità dei suoi utilizzatori. NAV-lab è sempre pronta a innestare miglioramenti e nuove opzioni, proprio sulla base di una esperienza maturata insieme a centinaia di clienti di tutti i settori industriali. Uno degli ambiti più recenti è per esempio il controllo della Qualità, oggi completamente integrato nella piattaforma gestionale. Gestita in modo così omogeneo e arricchito di automatismi, il controllo qualità fornisce il tracciamento e aumenta l’efficienza.

Digitalizzazione documenti

La tracciabilità è un altro tema di estremo interesse nel contesto italiano della digitalizzazione o meglio, della dematerializzazione dei processi e delle informazioni. La pubblica amministrazione, come si sa, ha guidato questa importante tappa di trasformazione attraverso il suo strumento primario, la fatturazione elettronica e oggi si sta procedendo verso la dematerializzazione degli ordini. Percepito inizialmente come un inutile mal di testa, oggi gli imprenditori stanno prendendo gusto nell’avere i risultati economici della loro azienda sempre al posto giusto. Nello scambiare fatture “smart” che finiscono nel sistema gestionale e da questi ai libri contabili senza nessuna fatica e senza errori.

Vincere tutte le sfide con la digitalizzazione

Ora ci si attendono altri buoni risultati dalla digitalizzazione degli ordini. Nel settore dei materiali per l’edilizia anche una piccola impresa può trovarsi all’interno di una complessa filiera di fornitura a un grande cliente pubblico, filiera controllata dalle ferree regole degli appalti. Quando si parla di tracciabilità, disporre di uno strumento ERP in grado per esempio di gestire senza sbagli l’insieme dei codici CIG che identificano una gara pubblica, è importantissimo. Affidarsi a una gestione manuale comporta un forte rischio di errore e, di conseguenza, di rallentamento o sospensione dei pagamenti da parte del committente.

A lezione di redditività da NAV-lab

Tutto questo e molto altro verrà affrontato da Umberto Bramani, direttore commerciale di NAV-lab, e Giuseppe Volta direttore tecnico, nel corso di un seminario organizzato nell’ambito della manifestazione YouTrade il 14 ottobre a Ospedaletto di Verona, ma disponibile anche online.

Clicca qui per prenotarti o prendere direttamente un appuntamento con uno dei nostri esperti.

Ricorda che basta un click per migliorare la redditività della tua impresa!

Info sul: XIV Convegno Nazionale YouTrade

ContattaciNr Verde: 800701170info@navlab.it