• Italiano

Nel 2018, il lancio dell’ultima generazione Microsoft Dynamics 365 Business Central indusse il comitato direttivo e i laboratori di sviluppo di NAV-lab a investire risorse economiche e umane molto significative nell’aggiornamento alle nuove tecnologie del cloud di Tempo Zero – l’affermato pacchetto di extension che accelera l’adozione della piattaforma ERP Microsoft, adattandola alle specifiche esigenze delle piccole e medie imprese italiane.

Questa scelta oggi si dimostra quanto mai vincente.

Nell’arco di soli tre anni, NAV-lab è riuscita a consolidare una presenza significativa di app certificate nel marketplace di Microsoft, partendo naturalmente dall’ammiraglia Tempo Zero Cloud e includendo moduli per le attività produttive, la tesoreria o il controllo della qualità, app autonome per la fatturazione elettronica e diverse altre.

ERP di nuova generazione

Uno sforzo non banale per NAV-lab, che ha impegnato le sue risorse nello sviluppo di applicazioni “native per il cloud” con i nuovi linguaggi messi a disposizione da Microsoft. In questo modo, il consorzio riesce a essere ancora più vicino esigenze reali dei suoi clienti, in particolare nelle imprese meno strutturate per affrontare i problemi della trasformazione digitale. Realtà che possono avere ancora qualche diffidenza nei confronti nel cloud computing, ma grazie a NAV-lab sono perfettamente in grado di godere di tutti i suoi vantaggi.

Nascondere le complessità della trasformazione digitale

L’emergenza sanitaria che abbiamo dovuto affrontare in questi quindici mesi, ha messo drammaticamente in risalto la validità di un paradigma informatico che annulla l’antico vincolo di dipendenza delle applicazioni da una complicata infrastruttura di computer e sistemi operativi, entrambi soggetti a un ciclo di continue evoluzioni tecnologiche e cambiamenti.

Il cloud nasconde questo strato di complessità e permette a tutti di disporre delle risorse adatte al proprio carico di lavoro, attraverso una normale connessione a Internet. Anche dal punto di vista della sicurezza, infrastruttura e applicazioni cloud rappresentano un significativo passo avanti rispetto alle tradizionali soluzioni “on premises”, circondando dati e processi di un guscio protettivo diffuso e sempre ottimizzato.

I 3 macro-vantaggi

Nei mesi in cui tutti, dalla multinazionale fino alla più piccola azienda locale, hanno dovuto chiudere uffici e luoghi produttivi, il cloud ha garantito la piena operatività di milioni di collaboratori, superando di colpo il suo esame di maturità. Tutti hanno capito i vantaggi del nuovo paradigma tecnologico:

Scalabilità in termini di potenza di calcolo e numero e tipologia di postazioni servite, centralizzate o remote, fisse o mobili, che siano.

Abbattimento pressoché totale del fenomeno dei costi nascosti. In cloud il prezzo non è per forza a buon mercato (anche se in genere i risparmi sono significativi) ma è sempre chiaro.

Evoluzione continua delle funzioni e dei contenuti delle applicazioni, che sul cloud vengono aggiornate costantemente. Senza più l’angoscia (e il costo) di lunghe procedure di migrazione dalle vecchie alle nuove release. Senza rischiare di rimanere indietro rispetto a scadenze e normative in costante divenire.

Evoluzione continua

Questo modello straordinario e vantaggioso funziona solo se sul fronte dei service provider e degli sviluppatori di app “native” la strategia seguita è quella di NAV-lab. Una strategia fatta di puntuale presidio dell’evoluzione, oltre che funzionale, degli standard tecnologici e dei linguaggi del cloud e dei suoi ambienti di sviluppo.

In questo senso gli anni trascorsi dal 2018 sono stati estremamente formativi per tutte le aziende che compongono il consorzio NAV-lab e per tutto il pool di risorse rappresentato dal suo laboratorio condiviso e dalle tante figure di esperti di calibro internazionale che osservano da vicino, spesso guidandola, la crescita tecnologica della piattaforma ERP Business Central e dell’ambiente cloud di Microsoft.

Anche NAV-lab in questi tre anni ha superato con grande profitto una serie di prove di maturità. E siccome gli esami non finiscono mai, non smette di studiare e attrezzarsi per superare tutte le prove future.

Crescente successo

La migliore conferma dell’opportunità delle scelte di NAV-lab è il successo commerciale di Tempo Zero Cloud e delle altre app, il crescente numero di installazioni e l’ondata di richieste che arrivano a tutte le aziende che costituiscono il consorzio. A conferma del fatto che anche in un mercato prudente e un po’ tradizionalista, la curiosità nei confronti della trasformazione digitale più che una moda è una chiara espressione di un bisogno di cambiamento.

Questo è un momento particolarmente favorevole per coinvolgere NAV-lab nei vostri progetti per il futuro.

La fase post-emergenziale è solo agli inizi e determina ancora qualche incertezza, ma il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza sta per muovere un volume eccezionale di fondi e incentivi rivolti proprio all’ammodernamento delle infrastrutture produttive e il software “cloud native” è un traguardo esplicito. Che cosa aspetti a raggiungerlo insieme a noi di NAV-lab?